Centro Chimico – Veleni e falsità di Stato

Allumiere. Conferenza sul tema Inceneritore di armi chimiche. P3180048.JPGBisogna dire innanzi tutto che il paese collinare risponde sempre attivamente alla mobilitazione. La sala dell’Auditorium è bastata a malapena a contenere i partecipanti.

Come espresso dal dott. Mauro Mocci, esponente dell’ ISDE, Medici per l’Ambiente, bisogna innanzitutto focalizzarci sul fatto che, quando si parla di sistemi potenzialmente dannosi e non proprio ecologici, le autorità statali coniano termini tesi ad ammorbidire il pericolo reale.
???????????????????????????????I termini Ossidatore Termico, Termovalorizzatore, Biodigestore non esistono, sono inventati ad arte per far risultare un inceneritore di armi (chimiche nel nostro caso), un inceneritore di immondizia e una centrale di produzione di energia elettrica mediante combustione di gas metano, alla pari di impianti legati al tema “ecologia”.
Strano che le trivelle petrolifere non le abbiano ancora rinominate, ad esempio come “Estrattori di bioenergia occulta“!

Soffermiamoci meglio su quanto il Ministero della Difesa vuole realizzare nel nostro territorio, ovvero presso il Centro Chimico di S.Lucia.
Si tratta di un inceneritore di armi chimiche, quelle prodotte durante le due guerre mondiali e stoccate presso il nucleo Nucleo Batteriologico Chimico (NBC) dell’esercito italiano che ha sede sul confine del territorio tra Civitavecchia ed Allumiere, proprio nella stessa area che, secondo il Protocollo Alemanno-La Russa del 2010, sarebbe stata il sito ideale per la Cittadella dei Rifiuti, ovvero Malagrotta 2. 130 ettari di terreno adiacente alla ZPS più importante del centro italia, da compromettere per l’eternità! (progetto respinto grazie alla forza dei Comitati ambientalisti che, con il supporto di tutta la cittadinanza, hanno portato le istituzioni a rigettare questa idea malsana.)

Ma torniamo alle armi chimiche. Attualmente le bombe con i veleni chimici sono trattate smontandole e rendendole inerti, diluendo quindi il contenuto dei veleni impastandolo con acqua calce e cemento per creare dei monoliti di conglomerato cementizio che vengono accatastati all’aria aperta su aree che dovrebbero garantire il contenimento delle eventuali percolazioni sul terreno.

inerti armi chimiche

Santa Lucia, lo stoccaggio dei cilindri con i veleni

Cosa è stato diluito in questi cilindri di cemento? (ce ne sono decine di migliaia ad oggi)

Cosa contengono le bombe chimiche ancora da trattare?
Semplicemente elementi dannosissimi: Fosforo, Fosgene, Iprite, Adamsite, Arsenico. Invitiamo i lettori ad andare su Wikipedia a leggere cosa provocavano quando usati e la pericolosità attuale in caso di immissione in aria seppur in basse quantità nel tempo.

Ora, pensate ad un inceneritore che dovrebbe bruciare tutto il nostro arsenale creato durante le due guerre, e poi, siccome sarà in esercizio, anche altri arsenali (magari le armi chimiche del conflitto Siriano).
Non crediamo alle favole che i fumi di combustione verranno totalmente filtrati.
Non esistono filtri che riescano a bloccare le particelle di polveri sottili che sono più piccole addirittura dei virus e dei batteri.
Non è vero che questi impianti hanno un impatto zero sull’atmosfera.

Proprio per questo, in un territorio che sta pagando troppo caro il prezzo delle scelte industriali fatte, tutte concentrate in pochi chilometri, non si possono installare altre fonti altamente inquinanti. BASTA!

Dobbiamo ottenere solo un tipo di investimento: la bonifica progressiva dell’area e lo spostamento delle attività di inertizzazione della armi chimiche in un sito lontano dai centri abitati.
Siamo certi che tutta la cittadinanza si attiverà per questa dura lotta.

Tutti contro il solito menefreghismo di chi manovra le leve dagli uffici di Roma, ben isolati dai problemi della popolazione.  

 

Info Admin Antidiscarica
Amministratore del BLOG del Comitato NO MEGADISCARICA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: