CIVONLINE – «Siamo uniti, non ci piegheremo»

CIVONLINE – «Siamo uniti, non ci piegheremo»

ALLUMIERE – Detto e fatto: ieri il sindaco di Allumiere, Augusto Battilocchio ha inviato una missiva urgente ai responsabili delle Istituzioni: «Per dire la nostra ferma contrarietà a quest’ipotesi scellerata. Il nostro territorio è unito e non ci piegheremo. Non potranno imporci un’altra servitù. Ho sentito vari esponenti regionali e provinciali e tutti ci hanno assicurato il loro pieno sostegno in questa battaglia. Siamo tutti mobilitati e pronti a ogni forma di battaglia». No forte anche da Tolfa: il sindaco Landi ha inviato una nota con cui spiega: «Pieno sostegno dalla nostra amministrazione al sindaco Battilocchio nella battaglia contro la discarica. In più circostanze sia io che il consiglio comunale di Tolfa abbiamo ribadito il no duro e assoluto a all’ipotesi di una mega discarica ad Allumiere. Siamo pronti a sostenere questa posizione in tutte le forme possibili per evitare un’altra servitù che pregiudichi la salute e la vocazione turistica e ambientale dei Monti della Tolfa». Estrema contrarietà anche dal Comitato Anti discarica di Allumiere e del consigliere regionale Gino De Paolis: «Il Ministro Mauro ed Alemanno devono capire che la cosa pubblica non si gestisce come fatto privato. Se tornasse, come vuole Alemanno, l’idea di Allumiere si aspettino le barricate e la più totale contrarietà popolare. Fin da adesso facciamo appello alla sensibilità dei cittadini del comprensorio per restare vigili contro l’ipotesi dell’ennesimo sfregio al territorio. Quelle in questione sono aree in cui già oggi si soffre enormemente l’impatto ambientale delle centrali Enel, del porto e dove c’è in corso un’attività di smaltimento di armi chimiche del centro di S.Lucia. L’ipotesi di un finanziamento di 16 milioni di euro dal Ministero della Difesa per la costruzione di un inceneritore per la distruzione delle armi chimiche nel Centro Tecnico Logistico Interforze NBC di Civitavecchia prende corpo. Se si aggiungono i 6 milioni di euro che sembrerebbero girare per lo smantellamento dell’impianto meccanico biologico il cerchio si chiude: sarebbe la stessa area impegnata dal famoso protocollo La Russa-Alemanno, da liberare velocemente per destinarla all’immondizia di Roma? A lavorare sulle ipotesi di sito c’è il Commissario Sottile. La Regione Lazio poi con la mozione del 30 luglio è chiara: la nuova discarica di Roma dovrà essere dentro i confini del proprio comune». (Rom. Mos.)

Info Admin Antidiscarica
Amministratore del BLOG del Comitato NO MEGADISCARICA

One Response to CIVONLINE – «Siamo uniti, non ci piegheremo»

  1. Marcello says:

    Continuo a sostenere che Allumiere non può essere lasciata da sola. Civitavecchia deve affermare con forza la propria contrarietà. Quel territorio non può essere più considerato servitù militare. Quell’area è nostra. Né Alemanno né La Russa, né tanto meno un Ministro della Difesa di turno possono decidere della nostra salute e quella dei nostri figli. Quello che abbiamo dato e stiamo già dando sta nel conto dei tumori della popolazione del territorio circostante. Non sono bastate le centrali passate e presenti, l’Italcementi, il porto e le sue navi ad alto tenore di zolfo?

LASCIA IL TUO COMMENTO

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: