CIVONLINE – Digestore, ricca agenda in collina

CIVONLINE – Digestore, ricca agenda in collina

Digestore, ricca agenda in collina

ALLUMIERE. FONTANATONNA INVITA TUTTI ALL’ASSEMBLEA PUBBLICA DI MARTEDì ALLE 17.30 NEL SALONE DELL’ORATORIO Venerdì, invece, consiglio comunale straordinario e mercoledì la commissione dipartimentale

ALLUMIERE – Prosegue in collina la querelle intorno alla questione del digestore. «Ora – spiegano da Fontanatonna – c’è la conferenza dei servizi che deciderà le sorti del nostro territorio: basta coi giochetti. Se siamo giunti a questo punto la colpa è di quelli che ‘‘davanti facevano di no e dietro dicevano sì’’ e ciò come sempre sulla nostra pelle». Fontantonna spiega poi: «Basta un piccolo impianto solo per noi che chiuda la filiera dei nostri rifiuti organici collocato fuori dalla Zps e mai nella zona industriale assurdamente individuata su terreni privati dall’attuale potere politico». Il movimento collinare invita tutti alla conferenza che si terrà nell’oratorio di Allumiere martedì 26 marzo alle 17.30 dove verrà illustrata una possibile soluzione che «oltre a farci risparmiare soldi porrebbe fine alle mire di chi vuole mettere le mani sulla zona industriale dello Spizzicatore». Preoccupazione è espressa poi dal Comitato anti discarica e dai vari movimenti ambientalisti perché nella conferenza dei servizi del prossimo 2 aprile il voto del Comune di Allumiere varrà uno e «non sarà vincolante» e per il fatto che «l’ex assessore provinciale Civita (oggi assessore regionale) e Zingaretti (presidente Regione Lazio), appoggia questa proposta, quindi c’è la possibilità che i giochi siano già fatti». Il sindaco di Allumiere, Augusto Battilocchio, per mercoledì 27 marzo alle 17.30 ha convocato la commissione dipartimentale Uso ed Assetto del territorio per discutere di questo argomento; Battilocchio ha annunciato che lunedì invierà ai membri del consiglio comunale la convocazione per la seduta straordinaria del consiglio comunale indetto per il 29 marzo per ribadire il no al digestore. «Prima di andare a Roma dobbiamo prepararci e formare una delegazione più completa possibile. Per la Commissione ho invitato consiglieri comunali e delegati, le forze politiche, i sindaci del territorio e il consigliere regionale De Paolis – spiega Battilocchio – dopo le due lettere della Provincia di Roma ho avvertito tutti e poi ho telefonato a Palazzo Valentini per protestare visto che la Renerwest ha presentato il progetto solo in Provincia e così ci hanno inviato il dischetto. Continuiamo a ribadire il nostro no unanime e netto contro questo impianto anche se ridimensionato perchè dovrebbe sorgere in una Zps e perchè non è scampato il pericolo che Roma voglia scaricare da noi la sua immondezza, per cui non ci sono le condizioni nemmeno per fare un piccolo impianto. Basta con le chiacchiere di chi fa solo accuse: come mai attaccano noi senza pensare che siamo l’unico comune che fa il porta a porta e non attaccano quei comuni che ancora non hanno dato il via alla differenziata? Lo dico e lo ribadisco: io e tutto il paese diciamo no al digestore senza se e senza ma. A De Paolis e ai rappresentanti del territorio chiediamo di sostenerci in questa battaglia comune».

(Rom. Mos.)

Info Admin Antidiscarica
Amministratore del BLOG del Comitato NO MEGADISCARICA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: