CIVONLINE – L’Europa bacchetta la Regione Lazio sulla questione dei rifiuti

CIVONLINE – L’Europa bacchetta la Regione Lazio sulla questione dei rifiuti

CorcolleDiscaricaALLUMIERE – La Commissione europea rinvia l’Italia alla Corte di Giustizia europea: questo a causa della Regione Lazio che finora non ha saputo gestire la questione del trattamento dei rifiuti e in particolare a pesare molto è la mancata designazione del nuovo sito che dovrebbe essere aperto dopo la chiusura della discarica di Malagrotta. A questo punto tremano tutti i cittadini del comprensorio visto che ancora sono in bilico Allumiere, Monti dell’Ortaccio e altre zone del nostro hinterland per cui tutti sono ora sul chi va là. Il ministro dell’Ambiente Clini ha scritto al commissario europeo assicurando l’impegno dell’Italia, grazie alla sinergia con la nuova amministrazione della Regione e con il Comune di Roma «a completare il programma per allineare la capitale d’Italia agli standard previsti dalle direttive europee prima che la Corte assuma la sua decisione’’, ma ciò non è bastato: il commissario europeo infatti ha rilevato che sono a rischio la chiusura della discarica di Malagrotta e il trattamento dei rifiuti, oggetto della procedura d’infrazione aperta nel 2011 per cui il ministro ha convocato per il prossimo 20 marzo Ama e le imprese individuate dal decreto del 3 gennaio, «per definire un piano di azione vincolante». Sempre Clini poi ha scritto al neo governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, al sindaco di Roma Gianni Alemanno e al commissario della Provincia, Umberto Postiglione, «per sbloccare le procedure di autorizzazione, degli impianti di trattamento e recupero». Entro il 10 aprile quindi si deve assolutamente chiudere il conferimento di rifiuti non trattati a Malagrotta e il 30 giugno si dovrà smettere del tutto conferire in essa. «Con questa scusa – scrivono i rappresentanti dei vari movimenti anti discarica – si accelerano i procedimenti autorizzativi dei nuovi impianti quindi il rischio che si realizzi il mega digestore ad Allumiere e una mega discarica in una zona del nostro comprensorio si fanno sempre più reali».

Fra l’altro da Allumiere il movimento anti discarica fa sapere che: «Venerdì il sindaco Battilocchio ha ricevuto la lettera della provincia con la quale si spiega che durante la Conferenza dei servizi verrà presentata anche la proposta della Renerwaste di ridimensionare a 40000 tonnellate il digestore, ma questo è molto pericoloso perchè non hanno realizzato un progetto e la cosa più grave è che sembra proprio che la Provincia di Roma sia favorevole alla realizzazione di questo impianto. Noi intanto abbiamo richiesto di partecipare e di poter essere ascoltati per presentare le nostre osservazioni contro questo scellerato progetto». Intanto ad Allumiere Fontanatonna sta organizzando l’assemblea pubblica per evitare questo scempio. (Rom. Mos.)

(16 Mar 2013 – Ore 19:14)

Info Admin Antidiscarica
Amministratore del BLOG del Comitato NO MEGADISCARICA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: